Seminario Nazionale in Tecniche di supporto al Danzatore

120,00150,00

  1. Scegli tra la modalità a distanza o in presenza.
  2. Compila con i dati di chi parteciperà al corso di formazione.
  3. Procedi con l’acquisto e inserisci i dati di fatturazione
  4. Riceverai le informazioni per mail.
Svuota
Categoria: SKU: N/A

Descrizione

A CHI SI RIVOLGE:

Insegnanti di danza di Tecnica classica, Tecniche danza contemporanea e danza moderna

Le Tecniche di supporto al danzatore sviluppano un programma di allenamento al fine di migliorare la prestazione tecnica e artistica, di prevenire infortuni, conferire maggiore consapevolezza del proprio corpo e di come muoverlo in modo funzionale, senza sforzo, in armonia con gli equilibri e la postura anatomica, attraverso l’uso della muscolatura profonda e la propriocezione, che attivano la memoria del corpo. Ormai, sono numerose le ricerche sul movimento che dimostrano che lo studio della tecnica di danza va affiancato da un lavoro di supporto ed integrazione da svolgersi parallelamente alla lezione con lo scopo di:

– sviluppare alcune capacità motorie non sollecitate sufficientemente nella lezione, per esempio, approfondire il lavoro del centro, dell’allineamento dell’asse verticale, di struttura e funzione del piede, forza e armonia degli arti superiori;

– costituire un riscaldamento prima della lezione;

– prevenire la possibilità di eventuali infortuni conferendo maggiore conoscenza e consapevolezza del corpo anche in movimento;

– migliorare la prestazione tecnica, per esempio, del lavoro in punta, dell’endehor, dei salti e degli equilibri, delle arabesque;

– migliorare la coordinazione, la forza, la resistenza, il rapporto movimento – spazio e la mobilità articolare, proponendo uno schema di lavoro che conduca ad ottenere il massimo rendimento con il minimo sforzo.

Si eseguono, quindi, sequenze di movimento che mirano a prendere coscienza e percezione dei vari segmenti ossei e muscolari, della postura, degli allineamenti delle varie parti del corpo, attraverso l’interiorizzazione del movimento, la manipolazione, il contatto con il suolo o con un partner o utilizzando oggetti, al fine di facilitare l’apprendimento motorio. Si esegue, inoltre, un lavoro sulla respirazione e di rilasciamento del peso al fine di eliminare le rigidità e le tensioni superflue e si applicano le nuove conoscenze al lavoro specifico della Tecnica di danza studiata.

Si prevede un lavoro sia teorico che pratico. Si richiede un abbigliamento comodo e calzini antiscivolo

OGGETTI UTILIZZATI:

Soft ball, elastici, palline, piccoli attrezzi e immagini anatomiche

Insegnanti

Valeria Santoro
Insegnante di Danza Contemporanea- Tecniche di Supporto – Pilates
Vedi profilo